Pubblicato da: infoparco | giugno 6, 2007

Ex LSU, nuovo percorso

«Per gli ex LSU del Parco Nazionale del Pollino si apre una nuova epoca, che mira alla loro utilizzazione in termini produttivi e realmente utili, volendo lasciare al passato la fase dell’assistenzialismo».

Va in questi termini – enunciati dal Commissario straordinario dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, on. Domenico Pappaterra –  l’accordo sottoscritto stamani all’Assessorato regionale al Lavoro alla presenza dell’avv. Gianni Nicosia, in rappresentanza dell’Assessore regionale al Lavoro, on. Antonino De Gaetano, del Commissario del Parco, on. Domenico Pappaterra, di Cgil, Cisl e Uil rappresentati rispettivamente da Vincenzo Laurito, Gianluca Campolongo e Gianvicenzo Petrassi.

L’accordo prevede che 173 lavoratori calabresi saranno utilizzati nell’ambito del bacino ex art.7 del Decreto legislativo 81/2000 per attività di tutela e valorizzazione dell’area protetta calabra, dal 1° luglio al 31 dicembre 2007, con risorse erogate dalla Regione Calabria e dall’Ente Parco.

«Così facendo – ha dichiarato l’on. Pappaterra – il Parco si fa carico, appena la Regione assumerà la delibera necessaria per formalizzare l’intesa – di una quota parte del progetto e continuerà a lavorare concretamente, insieme con la stessa Regione e Italia Lavoro, per stabilizzare i lavoratori, anche quelli lucani, per i quali sta per scattare la mobilità, con un programma che ripudi l’assistenzialismo».

Per accelerare i tempi il Commissario del Parco ha già convocato per il 14 giugno le Organizzazioni sindacali di categoria con le quali definire le modalità attuative del progetto che, tra le novità principali – oltre alla riapertura dei Centri visita e dei punti informativi alle porte di accesso del Parco, in collaborazione con le Guide del Parco – punta a realizzare il progetto “SOS Parco Pulito”, l’attività di avvistamento e prevenzione degli incendi, in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato e servizi di manutenzione ordinaria di tutti gli immobili del Parco e della tabellonistica.

«Spero si possa scrivere una nuova pagina – ha detto a margine dell’incontro Pappaterra – per l’utilizzazione di questi lavoratori, ai quali va restituita una dimensione professionale diversa e che possano realmente fornire alle comunità del Parco un apporto diverso da quello del passato».

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: