Pubblicato da: infoparco | agosto 25, 2007

Il Parco dei Castelli/2

«Il “Parco dei Castelli” evidenzia altri aspetti dell’area protetta calabro-lucana, oltre quelli naturalistici, e in questo particolare momento di emergenza, dovuta agli incendi (che continuano ad interessare alcune aree del massiccio), ci richiama sempre più alla necessità di difendere e di promuovere il Parco».

E’ quanto ha sostenuto, tra l’altro, il Commissario del Parco, Domenico Pappaterra, a margine della presentazione-proiezione del video edito dall’Ente Parco sui Castelli del territorio protetto, svoltasi questa sera a Valsinni, in provincia di Matera.
All’incontro, tenuto nei pressi del Castello di Isabella Morra, sono intervenuti il Sottosegretario per lo Sviluppo economico, Filippo Bubbico, il presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo, il sindaco di Valsinni, Gennaro Olivieri, il proprietario del castello, Vincenzo Rinaldi, il presidente della Pro Loco, Nicola Truncellito e diversi amministratori locali calabresi e lucani.

Il video, della durata di 15 minuti, è stato edito dal Parco e curato da Bruno Niola, dipendente dell’Ente. La produzione – realizzata da Metrosat, emittente locale della provincia di Cosenza – sarà diffusa, nelle prossime settimane, insieme con alcuni quotidiani locali di Calabria e Basilicata.

I castelli descritti sinteticamente ma con efficacia e suggestione sono quelli di Valsinni (MT), Episcopia e Lauria (PZ), Laino Castello, Morano Calabro, Castrovillari e Belvedere Marittimo (CS). Dopo la proiezione e gli interventi, la Pro Loco di Valsinni ha messo in scena la storia di Isabella Morra, poetessa e scrittrice, uccisa dai fratelli che non tolleravano la sua storia d’amore con un rivale della famiglia.

Il Sottosegretario Bubbico ha plaudito all’iniziativa rimarcando che “quando le Istituzioni e le comunità locali si mettono insieme, si trovano le forze e le risorse per raggiungere risultati ambiziosi”. “Abbiamo il dovere – ha detto Bubbico – di presentare questo Mezzogiorno”. E, riferendosi al Commissario del Parco, Pappaterra, futuro presidente dell’Ente, ha detto che è “la dimostrazione emblematica di come in poche settimane si possa lavorare in positivo”.

Il Presidente De Filippo ha indicato il lavoro del Parco come un “elemento di riconciliazione”. La rottura avvenuta negli anni scorsi tra Basilicata e Calabria si sta risanando e si intravedono fattori di cambiamento che, secondo De Filippo, potranno dare vita ad un nuovo governo del territorio. Per il governatore lucano, poi, l’aspetto culturale-storico-architettonico e anche quello religioso pervadono il Pollino; sono elementi, dunque, su cui puntare per implementare lo sviluppo turistico.

Si è detto orgoglioso di avere ospitato la prima del video, il sindaco di Valsinni, Olivieri, segno, ha evidenziato, che si è ben operato sinora. L’occasione – ha precisato – è anche uno stimolo a fare di più e meglio. Soddisfatto anche il proprietario del castello, l’avvocato Rinaldi, la cui famiglia ne tiene cura da 86 anni. Per il presidente della Pro Loco, Truncellito, infine, il video oltre ad essere un veicolo di promozione, è un valido strumento di lavoro per tracciare nuovi percorsi che integrino quelli naturalistici.

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: