Pubblicato da: infoparco | ottobre 11, 2007

Bertolone: «Si pensi al bene comune»

pollino-7807-013.jpgda L’Avvenire dell’11 ottobre 2007
«La politica deve tornare a essere la forma più alta ed esigente della carità, e non porsi alla ricerca di interessi particolari e d’un protagonismo fine a se stesso». Richiamandosi a Paolo VI il vescovo della diocesi di Cassano all’Ionio, Vincenzo Bertolone ha aperto l’incontro con i sindaci dei ventidue Comuni del perimetro diocesano, con il presidente del Parco nazionale del Pollino Domenico Pappaterra e l’assessore provinciale Rosetta Console in rappresentanza dell’intero Esecutivo cosentino.
All’anlisi dei problemi e delle risorse locali, il presule ha fatto seguire un’offerta di collaborazione: «La Chiesa è pronta ad operare lealmente. E ciò nella consapevolezza, rimarcata da Papa Benedetto XVI, che non è e non intende essere un agente politico, ma ha un interesse profondo per il bene della comunità politica». Il vescovo Bertolone ha inoltre invitato i sindaci a profondere maggiori energie nella lotta alla povertà, magari ripristinando, nei bilanci comunali, le voci un tempo riservate all’assistenza degli indigenti. Gli amministratori hanno accolto con gratitudine gli stimoli del presule, sottolineando con favore anche l’importanza del «cammino di speranza» aperto dall’incontro. Un impegno, quello di ieri, sorto per costruire e cimentare un ponte tra Chiesa e istituzioni locali poggiato su uno scopo: promuovere il bene comune di tutti. (D. Mar.)

(nella foto Mons. Bertolone sul Pollino tra i rami del Pino loricato “Zi Peppe”)

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: