Pubblicato da: infoparco | febbraio 14, 2008

Presentato il Piano antincendio

foto-civita-20707-010.jpg

La lotta contro il fuoco, che ha messo a dura prova, durante l’estate scorsa il Pollino, mandando in fumo oltre 6mila ettari di vegetazione, può contare, ora, su un più adeguato strumento di pianificazione. Il Parco nazionale del Pollino è la prima area protetta in Italia che ha presentato il Piano antincendio per il 2008.

Lo strumento è stato presentato al Ministero dell’Ambiente, come prevede la legge quadro 353 del 2000. Per essere operativo dovrà essere contemplato nei Piani antincendio regionali, di Calabria e di Basilicata, secondo quanto richiesto sempre dalla stessa normativa vigente.

“La brutta stagione di fuoco che ci ha visto, nostro malgrado, protagonisti, nel 2007, vorremmo restasse solo un lontano e brutto ricordo”. Commenta così Domenico Pappaterra, presidente del Parco nazionale del Pollino, la predisposizione del Piano. “Puntiamo – spiega Pappaterra – attraverso i finanziamenti disponibili – sia ad attivare azioni in grado di fronteggiare, nell’eventualità, i roghi, sia, soprattutto, a prevenirli. Una portata ‘straordinaria’ avrà, in ogni caso, la sensibilizzazione dell’opinione pubblica. Abbiamo in mente – chiarisce il Presidente – una massiccia campagna di sensibilizzazione. Ogni evento del Parco, ogni azione esterna, comunicherà, tra l’altro, il valore della ‘difesa’ del territorio, necessario a continuare a tutelare il nostro bene primario: la natura”.

I principali obiettivi [Leggi l’approfondimento]

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: